Oops, an error
Loading. Please wait.

Confessioni Di Un Malandrino Chords

version 1
version 1

Whole song

Interactive

46 views 6 this week
no commentswrite comment
1 2 3 4 5
3 more votes to show rating
add to favorites
launch autoscroll
font size
0
reset
transpose
0
reset
simplify chords
display chords
guitar tuner
Autoscroll
slow
fast
+/-
esc
set tempo
stop
Help us to improve Ultimate-Guitar.com Take our survey!
×
Author
Difficulty
intermediate
[Verse]
   Em          G               D              G              B7 
Mi piace spettinato camminare, col capo sulle spalle come un lume
Em        G                       C        B7          Em 
così mi diverto a rischiarare, il vostro autunno senza piume
   G            D                     C         B7 
mi piace che mi grandini sul viso, la fitta sassaiola dell'ingiuria
Em               G                      C           B7          Em 
mi agguanto solo per sentirmi vivo, al guscio della mia capigliatura.


[Verse]
               G                    D                 G               B7 
Ed in mente mi torna quello stagno, che le canne e il muschio hanno sommerso
Em            G                     C      B7          Em 
ed i miei che non sanno di avere un figlio che compone versi
G              D                        C              B7 
ma mi vogliono bene come ai campi, alla pelle, ed alla pioggia di stagione
Em            G                           C  B7     Em 
raro sarà che chi mi offende scampi dalle punta del forcone.


[Chorus]
E          Am              D               G  
Poveri genitori contadini, certo siete invecchiati e ancor temete
B7             Em                          C                    B7 
il Signore del cielo e gli acquitrini, genitori che mai non capirete
    E                Am                      D           G  
che oggi il vostro figliuolo è diventato, il primo fra i poeti del paese
B7        Em                   C               B7           Em 
ed ora in scarpe verniciate, e col cilindro in testa egli cammina.


[Verse]
Em               G                D               G            B7 
Ma sopravvive in lui la frenesia, di un vecchio mariuolo di campagna
Em              G                   C          B7           Em 
ad ogni insegna di macelleria, alla vacca si inchina sua compagna
  G        D                        C              B7 
e quando incontra un vetturino, gli torna in mente il suo concio natale
Em            G                 C           B7          Em 
e vorrebbe la coda del ronzino, regger come strascico nuziale.


[Verse]
                 G       D                  G            B7 
Voglio bene alla patria, benché afflitta di tronchi rugginosi
Em                 G                     C        B7         Em 
m'è caro il grugno sporco dei suini, e i rospi all'ombra sospirosi
G             D                          C       B7 
son malato d'infanzia e di ricordi, e di freschi crepuscoli d'aprile
Em               G                C         B7             Em 
sembra quasi che l'acero si curvi per riscaldarsi e poi dormire.


[Chorus]
    E             Am              D            G  
Dal nido di quell'albero le uova, per rubare salivo fino in cima
B7             Em                    C                       B7 
ma sarà la sua chioma sempre nuova e dura la sua scorza come prima?
  E            Am                 D                   G  
e tu mio caro amico vecchio cane, fioco e cieco ti ha reso la vecchiaia
B7            Em                  C           B7          Em 
e giri a coda bassa nel cortile, ignaro delle porte e dei granai.
Suggest correction
Give kudos to tab author, rate the tab!
1 2 3 4 5
comments
print report bad tab
guest
You may want to rate the tab now too:
select rating
Wanna post a correction for this tab? Suggest correction