Oops, an error
Loading. Please wait.

Kant Vs Dylan Dog chords

by Area765
223 views 3 this week
no commentswrite comment
1 2 3 4 5
3 more votes to show rating
add to favorites
×
Save as Personal and add changes to this tab that will be seen only by you. Learn more ›
×
You can save this tab as Personal to edit and correct it or add notes. All changes will be seen only by you. Learn more »
launch autoscroll
font size
0
reset
transpose
0
reset
simplify chords
display chords
guitar tuner
edit
Autoscroll
slow
fast
+/-
esc
set tempo
stop
Author
Difficulty
Strumming
There is no strumming pattern for this song yet. and get +5 IQ
[Intro]
Dm C F Bb

[Verse]
Dm          C               F                Bb
Era il tempo delle biciclette, dei furti nei campi di pannocchie
Dm      C            F              C
delle estati infinite dei ghiaccioli e delle gite.

Dm C F Bb

Dm                  C                F        Bb
Era il tempo dei compiti copiati nell’ora della ricreazione,
Dm     C           Am         Bb
delle risa incontrollate davanti al professore.
Dm      C            F                Bb
Era il tempo di quel tempo che va con il rallentatore
Dm       C             F               C           Bb   C
E il motorino un’astronave per portarci fino al mare

[Chorus]
F    C Dm      Bb          F         C           Dm            Bb
Dimmi  scrivi ancora le poesie, ti ricordi la vergogna, io, nel leggerti le mie

F    C Dm      Bb          F             C           Dm  
Dimmi  come sta la tua chitarra, le volevi proprio bene,
   Bb         C                      Bb
io nonostante tutto la suono ancora male

Dm C F Bb

[Verse]
Dm          C               F                Bb
Era il tempo delle passeggiate, di Roma di notte e delle strade
Dm      C            F              
e dell’alba che si aspetta e in due una sigaretta.
Dm          C               F                Bb
Era il tempo della sala giochi e in tasca mille lire,
Dm     C           Am         Bb
le giacche messe a terra e tutti intorno ad un pallone.
Dm          C               F                Bb
Era il tempo di quel tempo che lo stereo era un cannone,
Dm       C              F           C           Bb   C
su il volume e il mondo fuori poteva anche finire.

[Chorus]
F    C Dm      Bb          F         C           Dm            Bb
Dimmi l’hai capito poi il migliore fra Kant e Schopenhauer,fra Zagor e Dylan Dog

F    C Dm      Bb          F             C           Dm  
Dimmi     l’hai vista poi Parigi ce l’hai portata lei
   Bb         C                      Bb
mi è successo di incontrarla è ancora bella come mai.

Bb                               Gm        Bb                        Gm
Ora il tempo corre e non ti guarda e chissà da te da dove arriva il vento?
      F                                        Dm                 D7
Qui da allora spesso è mare mosso, io come sempre annuso l’aria e faccio quel che posso.
G    D  Bb       C         G           D          Bb             C
Dimmi   scrivi ancora le poesie, ti ricordi la vergogna, io, nel leggerti le mie
G    D  Bb       C         G           D          Bb             C
Dimmi l’hai capito poi il migliore fra Kant e Schopenhauer,fra Zagor e Dylan Dog
G D Bb C
Dimmi 

            
            
Suggest correction
Creating personal tab
Creating personal tab
You can edit any tab online and save it as your Personal.

You can edit, replace or remove any tab part or add personal notes – all changes will be seen only by you.

Personal tabs can be accessed anytime from any device, even offline.
Learn more »
Give kudos to tab author, rate the tab!
1 2 3 4 5
comments
print report bad tab
guest
You may want to rate the tab now too:
select rating
Wanna post a correction for this tab? Suggest correction